Blog

Lupo:grande nella vita e nello sport.Rio 2016

Una perentoria schiacciata che manda al tappeto il duo russo Semonov-Krasilnikov nella semifinale di beach volley dei Giochi Olimpici di Rio 2016. Poi, un urlo liberatorio per scaricare tutta la tensione accumulata. Lui è Daniele Lupo: insieme al compagno di squadra Paolo Nicolai si è guadagnato la finale contro i brasiliani Alison Cerutti e Bruno Oscar Schmidt per conquistare una storica medaglia d’oro. Un sogno durato poco: i padroni di casa hanno vinto il match decisivo. Ma il 25enne romano un successo ancora più importante l’ha già ottenuto. A marzo 2015, durante i preparativi per il Mondiale in Olanda, gli viene diagnosticato un tumore. Viene ricoverato e operato d’urgenza. Fortunatamente, tutto fila liscio: niente metastasi e niente chemioterapia, Daniele ha sconfitto il tumore e può riprendere gli allenamenti. A distanza di poco meno di un anno e mezzo, Lupo è pronto a vincere ancora. Lui sa come si fa

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts